Archivio Carlo Pagani

Carlo Pagani architetto, nasce a Milano nel 1913 e vi muore nel 1999. La sua vita professionale conosce tre periodi distinti: il primo, durante la Seconda guerra mondiale, lo vede attivo nelle redazioni di riviste culturali, di architettura, di interni. Il secondo periodo dal 1949 al 1970 circa lo vede impegnato nella progettazione di interni di grandi magazzini in Italia, con la Rinascente e all’estero. Il terzo periodo, dal 1970 ai primi anni Novanta in cui si dedicò alla nautica.
Pagani frequenta la facoltà di Architettura di Milano, poi quella di Roma dove si laurea nel 1939. Tornato a Milano, si inserisce nello studio di Giò Ponti, già suo professore quando era studente. Inizialmente collabora a un’attività di progettazione architettonica, poi gradualmente viene inserito nella redazione della rivista “Domus”. Nel 1940 segue Ponti che crea la rivista “Stile” di Garzanti, e ne diventa redattore capo sino al 1943.
Sempre nel 1943 gli viene proposto di condirigere con Melchiorre Bega “Domus”, la cui redazione si è trasferita a causa la guerra a Bergamo. Pagani vi chiama Lina Bo, con cui dirige poi “I quaderni di Domus” e “A”. Sono anni molto prolifici per Carlo Pagani durante i quali si cementano rapporti stimolanti e di alto livello culturale con architetti, artisti, critici d’arte e amicizie durature nel tempo. Costituiscono una parentesi i tre mesi del 1943 in cui è richiamato alle armi come ufficiale di artiglieria. La nave su cui è imbarcato viene silurata ed egli, ferito, rimane aggrappato nove ore a una zattera prima di essere salvato.
La figura di Ponti e la sua amicizia sono state fondamentali nella sua formazione culturale e professionale. Tra il 1946 e il 1949 Pagani è attivo nella professione di architetto ed è anche assistente incaricato a Restauro e caratteri stilistici e costruttivi dei monumenti presso la facoltà di Architettura del Politecnico di Milano.

Nella primavera del 1949 parte con alcuni dirigenti de la Rinascente per gli Stati Uniti con l’incarico di studiare la filosofia dei grandi magazzini americani. Nei mesi trascorsi oltreoceano ha anche l’opportunità di incontrare i grandi nomi dell’architettura come Frank Lloyd Wright, Ludwig Mies van der Rohe, Richard Neutra.
Rientrato, inizia la progettazione degli interni de la Rinascente di piazza Duomo, aperta nel dicembre del 1950. Inizia così una lunga collaborazione che lo coinvolge per oltre vent’anni, nelle filiali del grande magazzino di tutta la penisola: Roma Colonna, Roma Fiume, Napoli, Cagliari, Catania, Genova e di Upim. È incaricato anche dell’allestimento di mostre manifestazioni. Per la Rinascente di Milano chiama artisti e grafici: Campigli crea un grande mosaico per l’ingresso di via San Raffaele, Clerici, i grandi pannelli per il reparto corsetteria al quarto piano; Max Huber progetta il marchio dando inizio a una collaborazione duratura con il gruppo.
Nel 1954 la Rinascente, riconoscendo l'importanza sempre crescente delle attività creative, istituisce il premio Compasso d’Oro che vede nella giuria i vertici dell’azienda e gli architetti Giò Ponti, Marco Zanuso e Alberto Rosselli.
La Rinascente nel 1950 è in Europa il primo grande magazzino con nuova impostazione tecnica e distributiva e dà a Pagani la possibilità di specializzarsi in una nuova attività progettistica di respiro internazionale che lo porta a lavorare in Europa e in Africa.

Progetta inoltre tre edifici a Milano: in viale Piave, in piazza Buonarrotti e in piazza San Fedele. Nel 1955 vince un concorso per un palazzo di diversi piani al Cairo: il Ramses Building. Sempre nel 1955 pubblica con l’editore Hoepli il libro Architettura italiana oggi, con prefazione di Richard Neutra. È il primo libro edito in Italia dopo la guerra che documenta con le sue 296 pagine dedicate a 90 opere di 100 progettisti l’architettura italiana di quegli anni.
All’inizio degli anni Settanta, grande appassionato di mare e di barche, Carlo Pagani diventa l’architetto di interni dei cantieri Riva di Sarnico. Per clienti privati cura imbarcazioni di grandi dimensioni di diversi cantieri italiani e stranieri. L’attività di architetto prosegue soprattutto con gli interni di abitazioni, ma anche con consulenze che lo porteranno all’estero, in Canada e negli Stati Uniti, in Iraq e in Etiopia, continuando la sua tradizione di lavoro internazionale legato al rapporto di amicizia e stima con storici clienti.

La selezione che si presenta sul portale comprende 9 album fotografici. In particolare: 4 riguardanti la nuova sede de la Rinascente in Piazza del Duomo a Milano (I, II, III e IV piano) inaugurata il 4 dicembre 1950, alla quale l’Arch. Pagani ha lavorato in qualità di Progettista delle vetrine, degli ingressi, dell’architettura degli interni e dell’arredamento; una raccolta di fotografie di interni della sede lR di Catania, datate 1959; un album relativo all’esposizione dell’Estetica del Prodotto del 1953 e al Compasso d’Oro del 1954 ospitato al Palazzo dell’Arte di Milano. Materiale che documenta la Mostra dedicata all’artigianato spagnolo nel 1955 e scatti fotografici ritraenti gli allestimenti della Mostra Spagna nell’ambito della manifestazione Sei mesi col mondo, del 1963. E infine, un album dedicato alla Mostra d’Antiquariato promossa da la Rinascente a Palazzo Strozzi (Firenze), e alla realizzazione dei nuovi ambienti del Circolo lR e della Sala Consiglio presso la sede di Milano.

A questi si aggiungono: alcune fotografie sciolte ritraenti l’Architetto insieme ad altri importanti nomi; un estratto della Conferenza Us and You tenuta dall’Arch. Pagani al Congresso Internazionale sui Grandi Magazzini Europei svoltosi a Venezia nel 1966; il Programma per il reparto Arredamento Casa 1950, un interessante Report sulla progettazione dell’architettura degli interni, entrambi redatti da Pagani, e una selezione di rassegna stampa conservata nell’Archivio. In conclusione, si propone un curioso diario di bordo che racconta giorno dopo giorno il viaggio compiuto in Giappone dall’Architetto insieme a Longo Dente e Lacagnina per la ricerca di prodotti e materiali.

© Archivio Carlo Pagani, tutti i diritti riservati.

La Rinascente, sede di Milano Piazza del Duomo: I piano

Arch. Carlo Pagani, progettista delle vetrine, degli ingressi, dell'architettura degli interni e dell'arredamento
1950

Visione d’insieme del I piano ripreso da una scala mobile del reparto sport. Il legno adottato è mogano chiaro. I ban...

La Rinascente, sede di Milano Piazza del Duomo: I piano

Arch. Carlo Pagani, progettista delle vetrine, degli ingressi, dell'architettura degli interni e dell'arredamento
1950

Un angolo del reparto valigeria. I piani si presentano inclinati per la migliore esposizione delle valigie, secondo t...

"Shops" Natale 1955, la Rinascente sede di Milano Piazza del Duomo

Progettista Arch. Carlo Pagani
1955

Gli oggetti sono impaginati su grandi piani di panno colorato, la parete di fondo in mattoni è decorata “graficamente...

La Rinascente, sede di Milano Piazza del Duomo. IV piano: ciclo mobili

Progettista Arch. Carlo Pagani
1957

La filiale ha aperto alla vendita anche il quarto piano dell'edificio, trasferendovi il reparto mobili.
Due aspet...

La Rinascente di Catania. Interni: piano terreno

Architettura: Carlo Pagani, Edoardo Sianesi
Architettura degli interni e arredamento: Carlo Pagani, Gian Carlo Ortelli
1959

In primo piano i dos-à-dos della profumeria, sul fondo il murale merceria. Si osservi la modulazione rigorosa delle p...

La Rinascente di Catania. Interni: piano terreno

Architettura: Carlo Pagani, Edoardo Sianesi
Architettura degli interni e arredamento: Carlo Pagani, Gian Carlo Ortelli
1959

La confezione bambino. Sul fondo la confezione signora, a sinistra le cabine prova. Questi settori sono caratterizzat...

Architettura: Carlo Pagani, Edoardo Sianesi
Architettura degli interni e arredamento: Carlo Pagani, Gian Carlo Ortelli

La Rinascente di Catania. Interni: piano terreno
1959

La confezione uomo; a destra il dos-à-dos portapantaloni con la merce ordinata in cuvettes, secondo le taglie e i mod...

La Rinascente di Catania. Interni: I piano

Architettura: Carlo Pagani, Edoardo Sianesi
Architettura degli interni e arredamento: Carlo Pagani, Gian Carlo Ortelli
1959

Al primo piano, l’angolo della vetroceramica. Contro il fondo luminoso si valorizzano delineati dalla luce vetri e cr...

La Rinascente di Catania. Interni: I piano

Architettura: Carlo Pagani, Edoardo Sianesi
Architettura degli interni e arredamento: Carlo Pagani, Gian Carlo Ortelli
1959

L’attrezzo sportivo e il giocattolo. Le pareti a doghe orizzontali permettono l’aggancio di elementi speciali per l’e...

La Rinascente, sede di Milano Piazza del Duomo: III piano

Arch. Carlo Pagani, progettista delle vetrine, degli ingressi, dell'architettura degli interni e dell'arredamento


Milano

Il reparto articoli per regalo all’arrivo della scala mobile. Gli scaffali dei mobili per l’esposizione degli oggetti sono illuminati internamente sì da esaltare la merce stessa. Il pavimento di questo piano è in parquet di legno e il soffitto è di colore verde mandorla.

Archivio Carlo Pagani (Album 3)

Close icon orange